Forno Sociale è un progetto che affianca alla produzione e distribuzione del pane, servizi di assistenza e prossimità rivolti alla popolazione che vive nelle zone decentrate o in condizioni di bisogno. L’intento è quello di riportare un’attività produttiva scomparsa in valle circa 10 anni fa, con un modello multifunzionale di sviluppo economico poiché alla produzione si affianca un lavoro sociale e di comunità volto ad integrare lo sviluppo di impresa oltreché migliorare la qualità della vita delle persone residenti in valle.

Il progetto ha ricevuto un sostegno economico da parte della Provincia di Pordenone grazie al Fondo Provinciale Disabili, infatti sia per la produzione che per l’erogazione di servizi prevede l’inserimento lavorativo di due persone disabili e la possibilità di fare formazione all’interno del laboratorio di panificazione.

Il Forno Sociale (allestito e attrezzato per la produzione) parte con una nuova impresa, nata all’interno di Sottosopra ma destinata ad una vita propria, a testimonianza di un ampliamento reale della rete territoriale e delle risorse umane in campo. Una nuova famiglia infatti, composta da tre persone si è trasferita per realizzare il progetto, accettando la scommessa che questi anni di transizione ci impongono di affrontare. Costruire nuovi modelli economici funzionali a nuovi sistemi sociali.

Il progetto è diventato operativo a inizio giugno 2013 e la sede del forno è a Tramonti di Sotto in Via Pradileva n. 2.

 

 

Inaugurazione del For Sociâl Val Tramontina – Giugno 2013

 

Il 14 Settembre 2013, in occasione della festa di fine stagione, abbiamo presentato il Pan di Jole.

Un omaggio alla partigiana di Mereto di Tomba uccisa dai nazifascisti nel ’45 in Val Tramontina.

Leggi il post.